Home-Bar Ristorante Pizzeria La Fontana

Home-Bar Ristorante Pizzeria La Fontana

   Il  Ristorante

baccala-arracanato-molise

Immerso completamente nel verde,nel cuore del Molise,tra il comune di Torella del Sannio,e il comune di Molise...

Il ristorante bar pizzeria la fontana rappresenta il luogo ideale per trascorrere una piacevole giornata lontano dallo stress e dal caos di tutti i giorni. Il nostro locale,è situato in una zona collinare tutto immerso nel verde, una villetta arredata in stile moderno dotata di bar, una sala per circa 110 persone un forno a legna e una griglia a pietre laviche. L’attività è tutta a condizione familiare da oltre 30 anni. Il tutto è curato personalmente dai proprietari Nicolino D’alessandro chef di cucina, Lombardi Enza direttore di sala, D’alessandro Dmytro metre di sala e D’alessandro Svitlana cuoca che soddisfano al meglio il gusto e le esigenze di ogni cliente, offrendoloro le delizie di una cucina genuina in un ambiente molto curato e ospitale.Nelle vicinanze del ristorante a circa 500m c’è un bellissimo bosco dove quasi tutte le stagioni si possono raccogliere funghi porcini, ovoli, galletti, tartufo bianco, nero e bianchetto. Tutta la struttura confina con il tratturo dove ancora oggi si possono ammirare mandrie di mucche,pecore,cavalli ecc. e acquistare degli ottimi formaggi e carne locale. I nostri piatti tipici sono gli antipasti fatti con salumi e formaggi locali,fettuccine e altra pasta tutta fatta in casa ai funghi porcini e tartufo polenta con costolette di maiale ravioloni ecc. come secondi il forte è l’agnellino alla brace,  il capretto, il vitellino del tratturo e delle ottime salsicce fatte da noi e tante altre carni locali come cacciagione ecc, i contorni serviamo verdure e ortaggi coltivati a pochi metri dal ristorante.
Lo chef Nicolino D’Alessandro appassionato di cucina si diverte anche a fare dei menù degustazioni a base di carne, pesce e baccalà.

 

 le nostre pizze                          i nostri piatti

pinsa

Pzzella Ngorda

La pzzella ngorda, sperimentata dal bar pizzeria ristorante la fontana, per la sua antica origine, la consideriamo l’antenata della pizza.

Grazie a un’impasto leggero a base di farina di frumento riso e soia la pzzella ngorda risulta croccante fuori e morbida dentro.

Rispetto alla pizza tradizionale è cucinata esclusivamente nel forno a legna, ha meno calorie ed ha un’alta percentuale di acqua che rende l’impasto molto più idratato, inoltre la lunga lievitazione, di minimo 24 ore fa sì che risulti più digeribile.

Per saperne di più
tagliatelle-ai-funghi-porcini
 

La cucina tradizionale

Il bar ristorante pizzeria La Fontana offre ai propri clienti la riproposizione di antichi sapori, ma anche arricchita di tante novità: dall'abbondante antipasto "La Fontana" (con formaggi e salumi rigorosamente molisani) ai primi piatti tipici della tradizione molisana e italiana . Genuina e di qualità è la scelta delle carni, per secondi alla brace o pietanze al forno e contorni con verdure coltivate e raccolte da noi.

Per saperne di più
 

Cosa vedere

8DD1A13B-62BE-45D3-B502-42ECDCCCF472

Mostra permanente della pittrice 
Enza Lombardi 

« Pensavano che anche io fossi una surrealista, ma non lo sono mai stata. Ho sempre dipinto la mia realtà, non i miei sogni. »(Frida Kahlo, Time Magazine, "Mexican Autobiography", 27 aprile 1953)

 

Gli occhi, si dice, sono lo specchio dell’anima.

Lo sguardo di un artista ha sempre una nota misteriosamente magica,perché rivela allo spettatore cio’ che la natura, il paesaggio, i volti, non saprebbero dire se la pittura non esistesse.

E’ sempre stata di poche parole e di molto sorriso, Enza,la sua vocazione di pittrice nemmeno bisbigliata, appariva ogni volta che tornando,vedevamo occhieggiare,quasi chedendo scusa, un tela sul muro.

Per saperne di più
castello-di-torella-del

Castello Ciamarra, casa museo Elena Ciamarra ed eventi nelle vicinanze

Elena Ciamarra, nata nel 1894, è tra le pochissime donne a conseguire nel 1916, presso il Conservatorio di Napoli, il diploma di piano e violino, quello di composizione e direzione d'orchestra.
Ma è soprattutto alla pittura che dedica il suo interesse e il suo tempo: frequenta la scuola d'arte, conosce artisti internazionali e viaggia per tutta Europa per visitare musei e gallerie.
Nel castello di Torella del Sannio, originaria struttura fortificata del XII secolo acquistata dai Ciamarra agli inizi dell'Ottocento, Elena dipinge la gente del posto, i contadini, la campagna di Torella, lontana dai temi del realismo sociale e più incline a rappresentare il mondo conosciuto e familiare intorno al castello.
Le stanze che oggi si visitano sono raccolte nella parte più antica dell'edificio e sono state riallestite per esporre un numero importante di opere della pittrice.
Nella camera da letto è stato ricreato l'ambiente più evocativo della vita semplice e schiva dell'artista. Qui si trova il suo cavalletto, la tavolozza, il cappello di paglia per le sedute en plein air, il camice da lavoro, ancora macchiato di colori, il letto, un pianoforte e ritratti e paesaggi che tappezzano le pareti.

Per saperne di più